banner n1 217x300 - Quali sono i migliori motori diesel? Confronto tra prestazioni e tecnologie.Spesso la scelta di un buon motore è prioritaria rispetto a tanti altri particolari. Individuato un motore che risponde alle esigenze di costi di manutenzione, assicurazione, bollo, consumi e prestazioni, è facile risalire alle vetture che lo montano e scegliere la propria preferita.

Vediamo quindi, in breve, quali sono 4 dei migliori motori diesel al momento disponibili, pensati per diverse esigenze.

2.0 TDI Audi da 150CV

I motori Audi sono da sempre sinonimo di affidabilità e performance, grazie all’evoluzione sempre più rapida e decisa dell’ingegneria tedesca. Questo fa sì che potenzialmente potremmo elencarvi tutti i motori Audi in quanto presenti tra i migliori in circolazione. Dovendone scegliere uno, però, la scelta va di diritto al 2.0 TDI da 150 CV, montato su vetture come il Q2, la A4 (e la sua variante Avant) nonché sulla sportiva ed elegante A5.

Questo motore ha un grande punto di forza: unisce l’affidabilità di un motore 2.0 (che non ha subito quindi troppa “miniaturizzazione”) ad un’ottima fluidità di marcia nonché a prestazioni davvero niente male grazie ai 150 cavalli e ai 320 NM di coppia massima.

La ciliegina sulla torta? Si tratta di un motore estremamente fluido, abbastanza silenzioso e confortevole (tranne qualche vibrazione trasmessa in zona dei pedali e del cambio, per essere un diesel 2.0 si comporta davvero bene), che si riprende facilmente anche dai bassi regimi e che, soprattutto, consuma davvero poco: guidando tranquilli si percorrono anche 18/20 km/l di media tra urbano ed extraurbano e se si procede tranquilli nell’extraurbano, a velocità da codice, si percorrono anche 25 km/l.

1.3 MultiJet Fiat da 95CV

Il motore che andremo ad esaminare, è uno dei più conosciuti: si tratta del pluri-testato motore Fiat 1.3 MultiJet, montato su molte vetture tra cui 500L, 500X, Lancia Ypsilon e Fiat Punto. Superate le incertezze iniziali, il motore ha conquistato il pubblico grazie ad una riconosciuta affidabilità, elevati chilometraggi percorribili e prestazioni abbastanza vivaci considerata la tipologia di vettura sul quale viene adottato.

Il motore, come già il titolo ha fatto comprendere, è un 1.3 a gasolio in grado di erogare una potenza massima di 95 cavalli e una coppia massima di 200 NM disponibile già a bassi regimi, così da rendere la guida fluida anche in città e garantire una ripresa abbastanza buona.

Ciò che rende particolare questo motore non sono di certo le prestazioni estreme: il motore è piacevole da guidare, gira “rotondo” a tutti i regimi e sa divertire nella guida più allegra ma, il suo punto di forza, è la tecnologia che c’è alle spalle, che permette la gestione di pressioni di iniezioni piuttosto elevate. Il sistema che gestisce l’iniezione, inoltre, è in grado di gestire perfettamente il consumo di carburante, impedendone ogni spreco. E’ per questo che i consumi dell’1.3 MJet sono piuttosto contenuti: superare i 20 km/l non è per niente difficile.

1.5 TDCi Ford da 95CV

Il motore 1.5 TDCi nella variante da 95 cavalli di casa Ford è uno degli ultimi arrivati in casa Ford ma, nonostante questo, si sono potute già apprezzare tante caratteristiche di questa unità. Prima tra tutte, l’affidabilità del motore, che non ha fatto registrare problematiche particolari e che “si accontenta” di una regolare manutenzione.

L’1.5 TDCi è fluido, piacevole da guidare e va a smorzare tutte quelle problematiche che si registravano sul vecchio 1.4 TDCi. A seconda della vettura sul quale viene montato, il motore permette consumi molto contenuti che, sulla Fiesta in versione ECONetic, prendono una piega davvero interessante.

Solitamente la vettura permette un consumo medio attorno ai 20 km/l ma Ford dichiara, per la versione appena citata, consumi che in condizioni di guida ideali (seppur difficilmente riproducibili nella realtà) si potrebbero sfiorare addirittura i 30km/l di consumo teorico.

Buone le prestazioni che grazie ai 95 cavalli e ai 205 NM di coppia massima risultano essere divertenti e presenti fin dai bassi regimi. Buone anche le emissioni, grazie al DPF di Ford (tendenzialmente meno problematico del FAP).

1.5 dCi di Mercedes 180d

Il motore con cui concluderemo questo speciale, è un propulsore che, inizialmente, ha destato tanta disapprovazione e tanti dubbi. Questo perché il motore 1.5 dCi che Mercedes monta sulle sue vetture, non è un motore propriamente tedesco, bensì è un motore francese, prodotto da Renault.

Provandolo su strada, invece, l’1.5 dCi ha sorpreso positivamente, risultando anche un motore silenzioso, con vibrazioni praticamente assenti e anche abbastanza robusto. Il motore in questione ha una potenza massima di 109 cavalli e una coppia massima di 260 NM disponibile fin sotto i 2000 giri e risultando quindi molto brioso anche in città.

L’1.5 dCi è un motore in grado di raggiungere la velocità massima di 190 km/h e offrire un’accelerazione da 0 a 100 km/h in poco più di 11 secondi. I consumi non sono niente male: pur essendo lontani dai 27 km/l dichiarati dalla casa. In città il motore, anche grazie allo Start & Stop efficientissimo, consuma poco mentre nell’extraurbano si sta tranquillamente al di sopra delle medie di 20 km/l.