Hi, How Can We Help You?
Aprile 18, 2015

Noleggio lungo termine: motore uscita crisi comparto auto

Il mercato automobilistico in Italia, tiene e tiene benissimo, si aspettano i risultati di maggio per poter dichiarare l’effettiva uscita dalla crisi del comparto auto ma sino ad oggi i dati sono interessanti.

Infatti si stima per il 2015 un mercato in rialzo dell’8,8% a 1,48 mln unita’ lo si apprende da Il Sole 24 Ore Radiocor.

Nordio ha dichiarato che ‘La crescita a doppia cifra del segmento privati è stata generata soprattutto dal poderoso sostegno commerciale delle case e delle reti e, seppur soddisfatti del risultato, non è finanziariamente sostenibile nel medio e lungo periodo”.

La crescita ha un significato importante infatti Nordio, protavoce dell’Unrae, ha anche sottolineato che “questa crescita conferma che esiste un’opportunita’ di ringiovanimento del parco circolante che il Governo dovrebbe cogliere. Diversamente, a questo ritmo di sostituzione impiegheremmo molti anni per rinnovare significativamente il parco. Occorre un acceleratore di questo processo attraverso, ad esempio, il sostegno fiscale della detraibilita’ di parte dei costi di acquisto. Ed e’ anche tempo di dare un segno di attenzione alle imprese con la revisione della fiscalita’ delle auto aziendali, considerando che una migliore rotazione delle stesse renderebbe disponibile un usato piu’ fresco che sarebbe di aiuto alla sostituzione del parco anziano”. Prosegue Nordio “alla luce dei segnali positivi derivanti da questi primi quattro mesi la stima Unrae del mercato italiano delle autovetture per il 2015 si porta a 1.480.000 immatricolazioni complessive, in rialzo dell’8,8% e con 120mila vendite in piu’ rispetto allo scorso anno”.

Unrae indica anche che aprile rappresenta “il miglior risultato per il mese degli ultimi 4 anni” e precisa che dall’analisi della struttura del mercato emerge per i privati una crescita nel mese del 28%, con un incremento della quota di 2 punti percentuali al 60,7% del totale. Nel primo quadrimestre l’incremento è del 12,3%, in calo ancora in rappresentativita’ al 59,4%. Il noleggio, invece, continua in aprile a crescere a doppia cifra (+18,1%). Da questo mese Unrae è anche in grado di dettagliare quanta parte va imputata al noleggio a breve termine e quanto al lungo termine. Il 18,1% di crescita complessiva del noleggio, infatti, e’ dato da un incremento di circa il 25% del noleggio a breve, al 13,5% di quota sul totale e da un +11,2% del lungo termine, all’11,5% di quota di mercato. Nel cumulato l’incremento del noleggio nel complesso e’ del 31,8% (25,5% di quota), determinato da un +41,7% del breve termine e +23,7% del lungo termine. Infine le societa’ crescono in aprile del 17,1%, portando il cumulato gennaio-aprile in aumento del 9%, con una quota nel quadrimestre in calo di un punto percentuale, al 15,1%.

Il comparto noleggio gioca una partita immensa nell’uscita dalla crisi del settore auto e non solo, importante diventa il noleggio auto lungo termine per la funzionalità delle flotte ma anche e sopratutto perchè l’investimento in nuovi parchi auto ha ringiovanito le flotte italiane di noleggio lungo termine, in questo modo anche il valore di inquinamento dovuto all’emissione di gas si riduce notevolmente

Il noleggio lungo termine motore portante dell’uscita dalla crisi del comparto auto? Chi lo avrebbe mai potuto pensare?

Un nuovo successo da festeggiare con una auto noleggio lungo termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico.

This field is required.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*This field is required.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chatta con noi
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao!
Come possiamo aiutarti?