banner n1 217x300 - Pulizia degli iniettori: perché e ogni quanto va fatta?Gli iniettori sono una componente fondamentale all’interno della vettura, infatti consentono il passaggio della quantità di benzina necessaria al motore, permettendone un corretto funzionamento. Essendo che a causa delle impurità presenti nel carburante (soprattutto nel gasolio) gli iniettori possono sporcarsi, è necessario procedere con la loro pulizia, per evitare che vengano compromesse le performance del motore e di conseguenza i consumi della vettura.

Con il nostro articolo, dopo aver compreso perché sia importante pulirli, andremo a vedere quando sia il momento migliore per effettuare tale pulizia.

Pulizia degli iniettori: quando va fatta?

Non vi è un momento preciso per dover intervenire, ma quando si presentano determinate problematiche facilmente riconoscibili. Diciamo che in linea di massima ogni 20/25 mila chilometri potrebbe essere il momento ideale per procedere con la pulizia degli iniettori.

Ecco quali sono le cose che possono dirci che è arrivato il momento di procedere con la pulizia degli iniettori:

  • Il primo è dettato da un insolito e più elevato aumento dei consumi di carburante.
  • Un altro campanello d’allarme è quando si veridica un’emissione di gas di scarico nero.
  • Una diminuzione delle prestazioni del motore è un elemento che ci dice che qualcosa non va come dovrebbe.
  • La vettura ha delle difficoltà nell’avviamento del motore
  • Quando la macchina è a numero di giri ridotto, ovvero quando si dice che il motore è al minimo, la vettura si spegne.

Se si verifica uno o più di questi problemi, è bene recarsi il prima possibile dal proprio meccanico di fiducia, in modo che possa dirci se sia il caso di sostituite immediatamente gli iniettori. Oltre che ad accrescere le problematiche sopra citate, tardare ad intervenire potrebbe portare a problemi ben più gravi. La cura della propria auto permette di far si che essa duri più a lungo.